Bandiera Ue (Photo by ALEXANDRE LALLEMAND on Unsplash )

Europee, oltre 20 giornalisti candidati

Condividi

Da Annunziata a Taradash, ecco i nomi dei giornalisti in corsa – soprattutto a sinistra – per un seggio in Europa

Nomi più o meno noti della stampa, della radio o della televisione. Nelle liste dei nomi per le prossime, Europee dell’8-9 giugno, sono diversi i giornalisti candidati, in particolare nel centrosinistra.
Eccone una rassegna realizzata da Ansa.

Nella lista Pace, Terra, Dignità, oltre al promotore Michele Santoro, compare anche il vignettista Vauro Senesi detto Vauro, Raniero La Valle che negli anni Sessanta fu direttore dell’Avvenire d’Italia, Angelo D’Orsi storico e giornalista, Fiammetta Cucurnia (ex Repubblica) e Dario Dongo, avvocato e giornalista.


Il Pd schiera la nota giornalista televisiva Lucia Annunziata, l’ex direttore di Avvenire Marco Tarquinio, Sandro Ruotolo, Teresa Bartoli e Lidia Tilotta.
Nelle liste Stati Uniti d’Europa compaiono: Eric Jozsef, corrispondente di Libération, Alessandro Cecchi Paone e Marco Taradash.
Con Avs ci sono: Andrea Cegna, giornalista free lance; Jessica Cugini, che scrive di migrazioni e diritti; Francesca Caprini, che ha collaborato con molte testate.
Libertà schiera Francesco Amodeo, giornalista indipendente. Mentre Azione di Carlo Calenda la giornalista ucraina Nataliya Kudryk.
Il M5s presenta Gaetano Pedullà, che per candidarsi ha lasciato la direzione de La Notizia.

Nelle lista Forza Italia-Noi Moderati, compare la freelance Laura D’Incalci, in quelle della Lega il giornalista campano Luigi Barone. Anche in Fratelli d’Italia alcuni candidati hanno avuto esperienze giornalistiche, ma mai come attività primaria.