A Milano coloratissime suore acrobate per il debutto del nuovo Teatro Nazionale Italiana Assicurazioni

Condividi

Svetta da oggi in piazza Piemonte la nuova insegna “Teatro Nazionale Italiana Assicurazioni” grazie alla partnership appena siglata tra Italiana Assicurazioni, di Reale Group, e Stage Entertainment Italia. A svelarla è stato un gruppo di “suore” acrobate, lanciandosi dal tetto del Nazionale, dopo aver animato le fermate della metropolitana per tutta la mattina.

Molti milanesi che si sono spostati nel centro della città hanno notato che, tra stupore, selfie, video e tanta allegria, sia sui vagoni della metropolitana, che nelle banchine e nelle principali stazioni, si aggirava un gruppo di suore davvero speciali.

In un mix di incredulità e imbarazzo, le persone si sono chieste perché quelle suore con un giornale che ritraeva in prima pagina una consorella, si avvicinassero ai cittadini, salvo poi capire che tutto ruota intorno al flash mob che, verso mezzogiorno, ha annunciato il sostegno di Italiana Assicurazioni al Teatro Nazionale e la conferma della partnership con Stage Entertainment Italia, che prevede la sponsorizzazione del Teatro Lirico Giorgio Gaber e quella del musical Sister Act, lo show che ha ‘sbancato il botteghino’ affermandosi come lo spettacolo teatrale più visto d’Italia nella stagione 2023/24 con oltre 80.000 biglietti venduti, in giro per l’Italia fino all’autunno prossimo.

Italiana Assicurazioni, oltre a sostenere la cultura e il tessuto artistico della città, è inoltre in comunicazione dal 7 aprile con «Non c’è cosa più Italiana», la nuova campagna ispirata all’italianità e agli Italiani, si assicura così un posizionamento chiaro e unico che completa il proprio percorso di comunicazione aggiungendo alla sponsorizzazione del Teatro Lirico di Milano e al Tour di Sister Act 2023-24, anche la titolazione del Teatro Nazionale di Milano.

L’impegno di Italiana Assicurazioni nei confronti della cultura è profondo e radicato nei valori mutualistici che guidano Reale Group e mi piace pensare che questa nuova insegna simboleggi, dal tetto del teatro, la protezione di Italiana Assicurazioni offerta ai milanesi. Il benessere di cui ci occupiamo come assicuratori, in fondo, passa anche e soprattutto dalla possibilità di avere una ottima qualità della vita e siamo convinti che il teatro e lo spettacolo siano un efficace volano per ottenerla”, commenta Luca Colombano, Direttore Generale di Italiana Assicurazioni.

Matteo Forte, AD di Stage entertainment aggiunge: “Unire due aziende di qualità che propongono prodotti di qualità. Far convivere importanti aziende, che operano in settori differenti, posizionandole all’interno di una proposta culturale e sociale da diffondere in tutto il nostro Paese. È questo l’obiettivo condiviso da Stage Entertainment e Italiana Assicurazioni. Milano, sede dei nostri teatri e base operativa di tutte le nostre azioni, non poteva che essere punto di riferimento di un sodalizio che, ne sono certo, produrrà effetti importanti e utili per entrambi. Per parte nostra, poi, questa partnership ha un significato ancor più forte perché mira a far comprendere come la cultura si possa autofinanziare e non vivere di soli sussidi pubblici. Realtà come le nostre sono in grado di farlo e lo dimostrano anche in questa occasione”.

Un binomio che, in linea con la migliore tradizione milanese, si dimostra proattivo e, soprattutto, anticipatore di dinamiche che, ne sono certo, caratterizzeranno sempre più il futuro dello spettacolo e del mondo dell’arte. Italiana Assicurazioni si conferma così un partner capace di coniugare temi centrali e fondamentali che fanno parte del proprio core business con azioni culturali in grado di soddisfare, con serietà e professionalità, le richieste del grande pubblico. Ancora una volta la scelta del flash mob fatto in mezzo alla gente è il modo migliore per invitarli a teatro”.