Internazionali, il Foro Italico impazzisce per Sinner

Condividi

È Sinnermania anche se l’azzurro non può scendere in campo. All’indomani della conferenza stampa in cui ha spiegato i motivi del forfait agli Internazionali Bnl d’Italia, il n. 1 azzurro è rimasto a Roma per ottemperare agli impegni con alcuni dei suoi sponsor. Poco più di un’ora tra gli spazi commerciali e nei vialetti del villaggio commerciale si è creata la ressa già due ore prima l’arrivo del tennista. Tifosi di tutte le età, bambini, giovani e meno giovani, uomini e donne accalcati per un selfie e un autografo. Una decina le persone dello staff della sicurezza, gli uomini in nero, che hanno gestito il passaggio di Jannik Sinner da uno stand all’altro, a piedi o su una macchinetta elettrica. “Non ha ancora raggiunto Rafael Nadal e Roger Federer, quando arrivavano loro a firmare gli autografi c’era più gente, però ci siamo vicini”, commenta chi frequenta il Foro Italico da anni.

In attesa per fare un saluto all’azzurro anche i suoi fan “arancioni”, i Carota Boys che sono comunque venuti a Roma per presentare il loro libro “Sogno arancione. Sei amici e un pazzo amore per Jannik Sinner” (ed. Rizzoli) mercoledì 8 maggio alle ore 18 al Libraccio di via Nazionale.

Pigna, Fastweb e La Roche Posay gli stand visitati da Sinner. Tra tanta gente pochi colori che sono riusciti ad avere un autografo, molti di più si sono portati a casa una foto ricordo del loro idolo anche lontano dal campo di gioco.

L’infortunio di Sinner

Dopo la conferenza stampa nella quale l’azzurro ha parlato dei suoi problemi all’anca si è generato grande allarmismo sulle sue condizioni di salute. In realtà dallo staff del tennista trapela molto più ottimismo. “Le parole di Jannik sono state fraintese”, ci tengono a sottolineare. Forse più che le parole di Sinner a tenere in ansia i suoi fan è stata la sua espressione parecchio abbattuta. Saltare il torneo di casa non fa piacere a nessuno.