Daniele Macheda, segretario usigRai (Foto ANSA/USIGRAI)

Usigrai: il procedimento contro Serena Bortone è inaccettabile

Condividi

La Rai ha inviato una lettera di contestazione disciplinare a Serena Bortone in riferimento al post pubblicato dalla giornalista sui propri profili social il 20 aprile in merito alla vicenda che ha coinvolto Antonio Scurati e il monologo cancellato dalla trasmissione ‘Che sarà’.
“Come da prassi”, si legge in una nota di Viale Mazzini, “nella contestazione si chiedono alla giornalista eventuali giustificazioni e chiarimenti”.

UsigRai: provvedimenti alla persona sbagliata

La mossa Rai, annunciata dall’ad Roberto Sergio in Vigilanza, è stata commentata via social dal segretario UsigRai Daniele Macheda. “E cosi l’ha fatto: Roberto Sergio, l’uomo che da dirigente Rai, direttore della radiofonia attaccava pubblicamente sui social il Giornale Radio Rai, ora da Amministratore delegato fustiga a colpi di procedimenti disciplinari chi, anche attraverso i social difende la propria libertà e professionalità da un sistema di controllo “asfissiante” sul lavoro dei giornalisti della Rai. I provvedimenti annunciati sulla vicenda Scurati sono dunque arrivati ma alla persona sbagliata. Il procedimento disciplinare aperto contro Serena Bortone è inaccettabile. Anche basta”.