Top squadre social: Inter campione anche in Rete, Milan giù, effetto De Rossi

Condividi

Ha vinto il campionato di Serie A con qualche giornata d’anticipo, battendo il Milan nel derby del 22 aprile per 2 a 1. Tanto è bastato all’Inter per tornare in testa nella graduatoria social di aprile, con un nuovo sorpasso sulla Juve, stavolta anche per numero di video views.
I rossoneri scendono al quarto posto superati dalla Roma rilanciata dal nuovo allenatore

Inter in vetta anche sui social, su tutti i parametri di misurazione. La squadra di Simone Inzaghi era stata in testa alla classifica stilata per Primaonline.it da Sensemakers davanti alla Juventus già nel mese di febbraio, ma poi era stata di nuovo sorpassata a marzo.
Ebbene, nel mese in cui battendo il Milan nel derby hanno conquistato lo scudetto e la seconda stella, i nerazzurri sono tornati al comando, proprio mentre a Milano e nel resto d’Italia impazzavano i festeggiamenti per la società guidata da Giuseppe Marotta e presieduta da Stephen Zhang.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Se a marzo i bianconeri erano in testa nella graduatoria social con 37,1 milioni di interazioni raccolte nelle cinque principali piattaforme, davanti al Milan (25,6 milion) e Inter (25,4 milioni), ad aprile il podio è cambiato radicalmente.
E i numeri dicono che i nerazzurri sono in vetta con il proprio record social, a quota 54,2 milioni di interazioni, gli juventini sono in calo a 33,3 milioni al secondo posto, ed il Milan – sconfitto nel derby e con i tifosi in polemica con la squadra, la società e l’allenatore Stefano Pioli, oramai da considerarsi uscente – non guadagna nemmeno il terzo posto crollando a 20 milioni e venendo superato dalla Roma (a 23,4 milioni).
L’Inter inoltre ad aprile (119 milioni) batte la Juve (105 milioni), il Milan (56,5 milioni) e la Roma (53 milioni) – è questa è una novità quasi assoluta – anche per il numero di video views fatte registrare sulle quattro piattaforme monitorate.
Altra squadra in clamorosa caduta delle prestazioni sportive, il Napoli si colloca al quinto posto, con la top ten che mette in fila, nell’ordine, Atalanta, Lazio, Fiorentina, Cagliari e Parma. I gialloblu sono la prima squadra di Serie B in graduatoria, con il Venezia new entry al dodicesimo e la Sampdoria di Andrea Pirlo al quattordicesimo. Il gap più clamoroso tra prestazione sportive e prestazioni social è quello del Bologna miracolo di Thiago Motta, solo quindicesimo per interazioni sulle piattaforme.

TikTok e Instagram per la festa scudetto

Ma torniamo all’Inter e ai primi club della graduatoria. Nella serata del derby l’attività social della squadra ha fatto registrare una pubblicazione piuttosto intensa che ha garantito il 20% delle interazioni totali raccolte nel mese. L’evento è stato condiviso in modo piuttosto omogeneo sulle diverse piattaforme, ma ha trovato particolare riscontro da parte dell’audience social su Instagram e TikTok.
Rispetto a marzo la squadra ha ottenuto un incremento sostanziale dei volumi: l’attività social è aumenta del 37%, le interazioni sono raddoppiate e le video views triplicano.

In casa Juve bilancio in rosso: le interazioni sono andate giù del -10% e le video views del 27%. I riscontri dei vari contenuti pubblicati dal club sono passati da una media di più di 50.000 interazioni l’uno ad una media di neanche 35.000.

Miracolo De Rossi

Un vero miracolo, per molti motivi, lo costituisce la Roma di Daniele De Rossi. Sfatata la preoccupazione che il siluramento di Josè Mourinho potesse svuotare l’Olimpico e la partecipazione social alle vicende della squadra.
La Roma, in un mese in cui il club è tornato a vincere il derby e ha passato il turno in Europa League grazie alla doppia vittoria contro il Milanha migliorato molto interazioni (+43%) e video views (+80%).

Best performing post, la Juve rimane davanti

Ben 1,8 milioni e 1,7 milioni di interazioni su Instagram festeggiando la vittoria sulla Fiorentina sempre sulla stessa piattaforma.
Ad aprile all’interno della classifica dei Best Performing Post la Juve presenta, ancora una volta, le prestazioni migliori grazie a contenuti, del presente e del passato. Dietro i due contenuti top bianconeri si colloca virtualmente (1,366 milioni) il post dedicato alla vittoria contro il Milan della Roma in Uefa Europa League. Che fa meglio dei tre migliori post, dedicati alla festa scudetto e al centrocampista Hakan Chalanoglu.


IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

La Roma entra nel ranking con una performance in continuità rispetto al club rossonero di cui prende il posto, ma decisamente meno omogenea: la maggior parte dei volumi vengono raccolti dal primo contenuto maggiormente performante mentre il secondo ed il terzo presentano numeri nettamente inferiori rispetto alla media della classifica.

Paid partnership: protagonismo commerciale rossonero confermato

Il campionato va verso la conclusione, gli ascolti tv delle partite calano e nel complesso, i contenuti brandizzati ad aprile raccolgono volumi di interazioni in calo rispetto al mese precedente (-32%).
Anche nel mese più cupo – agonisticamente parlando – con la sconfitta con l’Inter nel derby e con la Roma nella semifinale di UEL, il Milan si è riconfermato protagonista sul versante delle operazioni sponsorizzate.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

La squadra approfitta in modo particolare delle collaborazioni siglate con numerosi sponsor che vengono ormai da, molti tifosi, associati definitivamente al team. Sia su Facebook che su Instagram a fare i numeri più grossi è un’attività con Emirates best sponsor.
Al secondo posto, in bianconero, scende in campo invece EA Sports, con Sorare ed il Napoli al terzo posto nelle due piattaforme indagate dalla ricerca.

NOTA-METODOLOGICA_Squadre-di-Calcio