Francesco: teologia necessaria ad affrontare sfide tecnico-scientifico e intelligenza artificiale

Condividi

“Abbiamo bisogno della teologia perché le sfide poste dal progresso tecno-scientifico, pensiamo all’intelligenza artificiale, costringono oggi a ‘mettersi insieme’ per comprendere cosa è umano, cosa è degno dell’uomo, cosa nell’uomo è irriducibile, perché divino, cioè immagine e somiglianza di Dio in Cristo”. Lo sottolinea il Papa nel discorso che ha consegnato alla delegazione dell’International Network of Societies for Catholic Theology, che ha ricevuto in udienza.

“La teologia, ha concluso il pontefice, deve potersi fare compagna di strada delle scienze e di tutti i saperi critici, offrendo il proprio contributo sapienziale, affinché le differenti culture non giungano allo scontro ma, nel dialogo, diventino sinfonia”.