La Figc diventa anche una media company

Condividi

Con la nuova piattaforma, disponili gratis contenuti sulle Nazionali, le gare giovanili e le testimonianze degli arbitri

‘Vivo Azzurro Tv’, la nuovissima piattaforma Ott della Figc, che proporrà gratuitamente contenuti originali, inediti e in esclusiva delle Nazionali italiane di calcio, è stata presentata oggi a Roma.
L’offerta prevede anche un’ampia serie di approfondimenti dedicati al mondo giovanile, ai progetti sociali, all’attività paralimpica, alle iniziative istituzionali, al ruolo degli arbitri, alla formazione tecnica e all’educazione sportiva.
L’iniziativa è il completamento del progetto Media company lanciato quattro anni fa.

Molto soddisfatto il presidente federale Gabriele Gravina, che ha raccontato il senso dell’iniziativa alla presenza dei Ct delle Nazionali maschile e femminile Luciano Spalletti e Andrea Soncin e di Marco Tardelli, mitico campione del mondo di Spagna ’82.
Grazie all’utilizzo della tecnologia Ott 2.0, la piattaforma Vivo Azzurro Tv consente la distribuzione simultanea di contenuti digitali su computer, dispositivi mobili e Smart TV, nonché sui principali sistemi operativi (Android, iOS, Android TV/Google TV, Apple TV, Amazon Fire TV, Samsung Tizen, LG WebOS, Roku, Vewd e Set Top Box). La soluzione garantisce inoltre la funzionalità di mirroring – sia su infrastruttura Chromecast sia Air Play – per una fruizione versatile e senza interruzioni.
Prevista la possibilità di accedere ai contenuti in italiano e in inglese (doppiato e sottotitolato), con l’obiettivo di espandere progressivamente il supporto per altre lingue.
L’interattività̀, la fruizione ‘multidevice’, la funzione multilingua e la presenza, nel tempo, di migliaia di contenuti concorrono a creare una relazione a 360° tra la Figc e il suo pubblico nazionale e internazionale attraverso una applicazione totalmente gratuita.
L’app di VivoAzzurroTV sarà disponibile a breve sui principali marketplace digitali (iOS, Android). La sua versione Web è invece raggiungibile al sito www.vivoazzurrotv.it .

Gravina: racconto diverso

“Per la Figc e milioni di appassionati in tutto il mondo questa è una giornata storica” ha dichiarato il presidente Gravina – perché con la creazione di ‘Vivo Azzurro TV’ si potrà veramente vedere e vivere il calcio in una maniera inedita, esaltando la sua straordinaria multidimensionalità e la sua facilità di raccontare storie e quindi di coinvolgere tifosi e curiosi in maniera trasversale.
Gli Azzurri e il calcio paralimpico nello stesso palinsesto, i progetti valoriali per i giovani e il calcio femminile gli uni accanto all’altro, è questo il significato concreto della nostra mission che ora è visibile in un’unica piattaforma digitale. 
Con il percorso intrapreso grazie al nuovo piano di sviluppo della Federazione, coltiviamo l’ambizione di rappresentare un modello di riferimento, non solo per il nostro mondo, ma anche per lo sport in generale”.

L’evoluzione in media company

Il canale OTT ‘Vivo Azzurro Tv’ fa parte del progetto media company ideando e producendo contenuti sui diversi canali, web, social, tv, con un taglio diverso per ogni piattaforma.
Dopo l’esperienza dei contenuti video realizzati per i profili social delle Nazionali, che contano oltre 16 milioni di follower, la FIGC dal 2022 ha deciso di produrre in proprio le gare delle Nazionali Giovanili, Futsal e Beach Soccer, live sul sito figc.it e sul canale YouTube della FIGC: 27 gare nel 2022, 44 nel 2023, con un’audience di circa 1.500.000 di telespettatori live.
Parallelamente, sono stati avviati alcuni format di intrattenimento come ‘Vivo Azzurro Live’ e ‘Casa Azzurri Live’, trasmissioni in diretta sui profili social che accompagnano il prepartita e le gare della Nazionale, con la presenza di numerosi ospiti del mondo del calcio e dello spettacolo a bordo campo e nello studio all’interno di ‘Casa Azzurri’. Dallo scorso anno a questa offerta si è aggiunto ‘Azzurri Live’, il programma in diretta dal Centro Tecnico federale, con due calciatori che di volta in volta interagiscono con gli spettatori.
Significativo anche il progetto ‘Open Var’: la trasmissione, realizzata da FIGC, AIA (Associazione Italiana Arbitri) e DAZN in collaborazione con Lega Serie A, che dalla scorsa stagione racconta il modo in cui gli arbitri prendono le decisioni sui principali episodi delle partite, attraverso gli audio dei direttori di gara e le immagini analizzate al Var. Tutte queste trasmissioni, gli speciali, i live e gli approfondimenti realizzati andranno ad arricchire la libreria dei contenuti disponibili su ‘Vivo Azzurro TV’.