Rai, ok dal Cda a prestito obbligazionario da 300 milioni

Condividi

Il Consiglio di Amministrazione della Rai ha conferito mandato all’amministratore selegato e al chief financial officer per procedere al perfezionamento “dell’operazione di emissione di un Prestito Obbligazionario non convertibile fino a 300 milioni di euro, da collocare presso investitori istituzionali italiani ed esteri e quotato presso un mercato regolamentato”.

Tale prestito, si legge in una nota di Viale Mazzini, “consente il rifinanziamento del titolo di pari importo in scadenza a fine esercizio” e “garantirà altresì una adeguata struttura finanziaria di Gruppo a supporto delle iniziative del Piano industriale 2024-2026”.