Italia al quarto posto tra le destinazioni turistiche preferita al mondo

Condividi

La solidità del settore travel, il forte desiderio di viaggiare, le vacanze smart e i nuovi trend.

L’Italia si conferma al quarto posto tra le destinazioni turistiche globali di tendenza secondo il report ‘’Travel Trends 2024’’ del Mastercard Economics Istitute che offre un’analisi approfondita sul settore viaggi e abitudini di spesa dei viaggiatori prendendo in esame oltre 74 mercati, tra cui l’Italia, nel periodo da gennaio a marzo 2024. Questo traguardo conferma la rilevanza strategica del turismo per l’economia del paese, grazie a destinazioni iconiche sempreverdi, soggiorni prolungati ed esperienze uniche che attirano un numero crescente di visitatori internazionali.

Il Master Economics Istitute.

Il Master Economics Istitute fondato nel 2020 ha l’obiettivo di analizzare le tendenze macroeconomiche attraverso la lente del consumatore. Un team composto di economisti, analisti e data scientist si avvale infatti degli insight di Mastercard per fornire informazioni necessarie su temi economici chiave per clienti, partner e policy makers, affinché possano seguire l’onda del cambiamento e migliorare i propri risultati.

Turisti americani in crescita: Roma e Milano in vetta e la diversificazione dell’offerta.

Il report evidenzia come gli statunitensi siano tra i principali sostenitori del turismo in Italia, con Roma e Milano che figurano tra le prime cinque destinazioni preferite, posizionandosi al settimo posto (Roma) e al diciottesimo posto (Milano).  Queste città sono amate non solo per il patrimonio storico e culturale, ma anche per la vivace vita notturna.

Ci sono altre mete italiane che scalano la classifica, come le città d’arte Venezia, Napoli, Firenze e località balneari come Olbia, Palermo, Alghero, Bari e Catania.

Questa diversificazione dell’offerta offre all’Italia la possibilità di attrarre un pubblico ampio e proveniente da tutto il mondo, ampliando l’attrattività del paese oltre le mete predilette.

Una nuova tendenza è quella di cercare esperienze autentiche oltre il viaggio e luoghi meno affollati per non imbattersi nei flussi turistici di massa.

Natalia Lechmanova, Chief Economist Europe del Mastercard Economics Istitute, ha aggiunto: ‘’Il turismo europeo e italiano continua a crescere, sostenuto da un crescente afflusso di turisti statunitensi e da nuove tendenze come la shoulder season. La priorità data alle esperienze uniche rende l’Italia una destinazione ancora più desiderabile per i viaggiatori di tutto il mondo’’.

‘’Shoulder Season’’ e soggiorni più lunghi.

Dal report sono emersi due nuovi trend principali.

C’è una forte tendenza per la shoulder season, ovvero i turisti preferiscono prenotare il loro viaggio nei mesi adiacenti all’alta stagione estiva, sia per le alte temperature, sia per evitare spiagge e piazze affollate. Vengono scelti i mesi di maggio-giugno e settembre-ottobre. Questo fenomeno ha un risvolto positivo in quanto favorisce un turismo più sostenibile, distribuendo i flussi turistici in maniera equilibrata ed estende la desiderabilità delle destinazioni di interesse tutto l’anno.

La de-stagionalità ha spinto le aziende del settore ad adattarsi, stimolandole al cambiamento e a costruire strutture recettive.

Inoltre, il tempo medio di permanenza dei turisti in Italia è aumentato significativamente, passando da 2,9 giorni nel 2020 a 5,4 giorni a marzo 2024. Anche questo cambiamento ha avuto un impatto positivo sull’economia locale, permettendo di scoprire le gemme nascoste del paese.

Innovazione ed esperienza, le due parole chiave dell’economia del turismo.

Il report sottolinea come le abitudini di spesa dei turisti siano cambiate negli ultimi anni. Oltre alle classiche mete si affiancano destinazioni più inconsuete dove i turisti sono pronti a spendere di più per un soggiorno tranquillo e privo di stress. Figurano Taormina, località balneari vicino Venezia, tra cui Jesolo, Lignano, Caorle e i pittoreschi villaggi lungo il Lago di Garda, come Riva di Garda, Bardolino e Lazise.

In aggiunta, I turisti preferiscono investire in esperienze uniche e autentiche piuttosto che in beni materiali, con particolare riferimento al settore della ristorazione. In Italia è visibile nell’aumento di spesa per il casual dining (+45,7%) rispetto al fine dining (+24,3%) e in una crescita nella spesa per la moda di lusso (+24,6%).

Si avverte il bisogno di personalizzare il prodotto o servizio per renderlo un’esperienza degna di essere ricordata.

Dove viaggiano gli italiani? Il turismo outbound.

il report evidenzia una predilezione per le località balneari. La Grecia è nella top 10 delle destinazioni globali degli italiani, con ben cinque destinazioni in classifica. A primeggiare è Tirana in Albania, seguita da Corfù in Grecia e Parigi in Francia. Il Giappone è invece l’unica destinazione intercontinentale in questa classifica grazie a un tasso di cambio favorevole.

‘’Il turismo in Italia è un settore chiave da valorizzare e salvaguardare grazie al costante lavoro sinergico e di collaborazione tra pubblico e privato’’, dichiara Michele Centemero, Country Manager Italia di Mastercard. ‘’Il nostro impegno è supportare il settore travel con la nostra expertise in innovazione, data analysis e offerta dei servizi ed esperienze’’.

Travel Trends 2024

Mastercard gioca un ruolo chiave in questa evoluzione del settore turistico nell’offrire vantaggi esclusivi ai titolari di carte Mastercard e fornendo soluzioni innovative per migliorare l’esperienza complessiva dei viaggiatori.

Programmi come Mastercard Reserved Fast Track e Mastercard Travel Rewards offrono servizi e benefici esclusivi che rendono i viaggi senza stress e più piacevoli.