Sinner fa già il botto a Parigi. Picco con la pausa della Viola. Quando vedremo Jannik free…

Condividi

Basta un incontro del secondo turno del Roland Garros, quello tra Sinner e Gasquet, e il pubblico crescente del tennis, seguace dell’altoatesino, fa impennare le audience di Eurosport. Nonostante la concomitante finale di Conference League il canale tematico sportivo di WBD sale al 2% di share. Jannik in chiaro? Le prospettive sono queste…

Sinner contro Alcaraz grande appuntamento televisivo in semifinale dal Roland Garros? Se tutto va come deve andare, facendo corna e bicorna, la prospettiva che questo accada è concreta.

Carlos Alcaraz è già al terzo turno a Parigi. Così come del resto Jannik Sinner, che ieri ha battuto in tre set il campione ‘locale’ Richard Gasquet. Atteso a lungo, l’incontro di Jannik su Eurosport alla fine ha finito per ‘scontrarsi’ – per gli appassionati di sport – con la finale di Conference League tra Fiorentina e Olympiakos in onda su Tv8 in chiaro e in versione pay su Sky.

Pur noiosissimo, il match di Atene finito ai tempi supplementari ha avuto complessivamente, free+pay, ben 3,861 milioni di spettatori con il 20,6% di share, essendo ampiamente il programma più visto della serata.

Picco per Sinner con l’intervallo

Nonostante la concorrenza sul target però, l’ottimo Jannik ha portato a casa su Eurosport 365mila spettatori ed il 2% di share e quasi 400mila spettatori nella parte core del match, al netto di preludio e finale. Interessante – a dire tutto il potenziale di Sinner in tv – durante la pausa della partita, tra il primo e secondo tempo, il match su Eurosport è salito a 600mila spettatori a cavallo delle 22.00.

Vedremo Jannik in chiaro a Parigi? La sensazione è che non sarà così. E non certo per la cattiva volonta di WBD, che avrebbe vantaggi giganteschi dati dal fatto di trasmettere un eventuale super incontro in diretta sul Nove. Non può farlo perche ‘pendono’ gli obblighi che Eurosport ha con tutti i propri carrier, e quindi con Sky, TimVision, Dazn…

Nella lista dell’Agcom non ci sono Parigi e Wimbledon

Andrà così finchè l’Agcom non inserirà – magari sulla spinta dei successi di Sinner – anche il top tennis (per adesso compresi nella lista del free doveroso Internazionali d’Italia semifinale e finale con tennisti italiani, Coppa Davis e Billie Jean King Cup con gli azzurri in campo) tra gli eventi di preminente interesse nazionale con obbligo ad una emissione in chiaro.

A fare l’eccezione – intanto – alla regola severa del pay tennis in onda soprattutto in versione pay, potrebbe essere soprattutto Sky, che detiene la gran parte dei diritti tv dei tornei ATP, a cominciare dal prossimo e oramai quasi imminente Wimbledon. Vale la pena ricordare che nel 2021 Sky trasmise la finale del torneo inglese sull’erba Berrettini-Djokovic su Tv8…