Sabato, domenica e lunedì. Spettacoli, festival, tour

Condividi

L’anteprima del Festival dei due mondi, con la regia di Luca Marinelli. Il debutto del tour di Filippo Graziani. Foto ricordo di Marcello Mastroianni. E gli ultimi spettacoli della stagione. Lina Sastri interpreta García Lorca, Fabrizio Sinisi ports in scena Hitler

Filippo Graziani

Ivan, il lungo addio

Parte sabato, da Montemarcone Di Atessa (Ch), il tour estivo di Filippo Graziani. Con ‘Per gli amici Tour’ celebra l’eredità di suo padre, Ivan Graziani, scomparso nel 1997. Filippo, che si dedica alla musica da quando era ragazzo e ha anche partecipato una decina d’anni fa a Sanremo fra le Nuove proposte, riprende alcuni brani classici di Ivan, a partire da ‘Lugano addio’, affiancandoli a nuovi pezzi.

Marcello Mastroianni

Marcello nostro

Dall’1 al 9 giugno tornano ‘Le giornate della luce’ di Spilimbergo (Pn), ideate da Gloria De Antoni per celebrare gli autori della fotografia cinematografica. Domenica si inaugura anche una mostra curata da Antonio Maraldi e dedicata a ‘Marcello Mastroianni ritrovato’, nei 100 anni della nascita (28 settembre 1924) dell’attore, con foto inedite di Paul Ronald sul set di ‘8 ½’ di Federico Fellini.

Spazio (aperto) alle donne

Con il mese di giugno, e confidando in un clima senza troppa pioggia, riparte la programmazione di Arianteo e delle rassegne milanesi di cinema all’aperto. Sabato, la prima serata con il film ‘Cattiverie a domicilio’ di Thea Sharrock si svolgerà alla Fabbrica del vapore, che quest’anno intorno al tema ‘Revolution is woman’ organizzerà anche mostre, spettacoli, presentazioni di libri.

Giovanni Arezzo, Lina Sastri

Le ‘Nozze’ piangono sangue

Fino a sabato, al Teatro Strehler di Milano, è in scena ‘Nozze di sangue‘, dal famoso dramma di García Lorca che il grande Antonio Gades danzò 50 anni fa e che ha dato vita a una serie di trasposizioni cinematografiche e teatrali. A interpretare le ‘Nozze’, nei panni della Madre dolorosa circondata dal sangue, è Lina Sastri. Tre anni dopo aver scritto ‘Bodas de sandre’, García Lorca finì fucilato dai franchisti.

Luca Marinelli, Fabian Jung

Spoleto in anteprima

Sabato e domenica, Luca Marinelli torna al Festival dei due mondi di Spoleto con ‘Una relazione per un’Accademia’, che già aveva presentato l’anno scorso. A interpretare il racconto scritto da Kafka (lunedì sono 100 anni dalla morte dello scrittore) è Fabian Jung, mentre Marinelli ha scelto questo testo per debuttare nella regia teatrale. Lo spettacolo è un’anteprima della 67esima edizione del festival di Spoleto, che dal 28 giugno al 14 luglio porterà in scena concerti, spettacoli, danze della migliore produzione internazionale.

La ‘Gloria’ dell’imbianchino

Lunedì, il Teatro Elfo Puccini di Milano presenta ‘La gloria’ di Fabrizio Sinisi, con la regia di Mario Scandale. Lo spettacolo analizza il rapporto fra potere e megalomania, attraverso la figura di un Hitler ventenne che sogna di entrare all’Accademia di belle arti e diventare un grande pittore. Due volte sarà respinto, e la sua frustrazione ricadrà sul mondo intero.

Luca Barbareschi

Barbareschi, ‘The Penitent’

Lunedì, al Circuito Sivori di Genova, Luca Barbareschi accompagnerà la proiezione del suo nuovo film ‘The Penitent’, che ha diretto e interpretato, da una sceneggiatura di David Mamet. Ispirato a un caso di cronaca, il film affronta la gogna mediatica cui è sottoposto uno psichiatra un cui paziente ha ucciso diverse persone. Al termine della proiezione, serale Barbareschi dialogherà con il pubblico.