Pietro Labriola (foto LaPresse)

Tim, Labriola: con debito minore avrà ruolo nel consolidamento del settore

Condividi

Tim sarà pronta per il consolidamento del settore dopo aver completato l’importante operazione di dismissione della rete da 22 miliardi, una mossa volta a liberarla da miliardi di euro di debiti.
Lo ha spiegato l’ad del gruppo tlc, Pietro Labriola, intervistato da Bloomberg per il podcast in lingua italiana ‘Quello Che i Soldi Non Dicono’.

Debito Tim ridotto a 7,5 miliardi

Secondo il manager – sintetizza Ansa – la riduzione del debito consentirà all’azienda di “giocare un un ruolo attivo nel processo di consolidamento del mercato italiano che avverrà certamente nei prossimi anni”.
In seguito al completamento della vendita della rete a Kkr, il debito di Tim scenderà a circa 7,5 miliardi di euro alla fine del 2024. Questo, ha puntualizzato, dovrebbe dare all’azienda più spazio di manovra in un mercato altamente competitivo che sta affrontando una nuova ondata di consolidamento.