Musk collega a Internet una tribù dell’Amazzonia stravolgendo le abitudini degli indigeni: shock emotivo e comportamentale

Condividi

È notizia di queste ore di come Elon Musk grazie ai satelliti Starlink, sia riuscito a collegare con il resto del mondo una tribù dell’Amazzonia. Una comunità che per secoli ha vissuto in isolamento e che a quanto sembra, dopo l’approccio con la rete, è completamente cambiata.

Il reportage di come internet abbia sconvolto la vita di una piccola tribù di 2 mila indigeni, ha dell’incredibile. La comunità Marubo, per decenni, completamente estranea alle vicende del mondo esterno, viveva nel suo microcosmo, fino a quando Elon Musk, ne ha cambiato le sorti e vita.

Ai due cronisti del New York Times, autori del reportage, è stato raccontato da una delle più anziane donne del villaggio, di come la rivoluzione digitale abbiamo mutato i comportamenti degli appartenenti alla tribù, ora immobili per ore, intenti unicamente a navigare e chattare.

La globalizzazione nell’era di Musk


Un terremoto, così internet è stato visto dalla tribù amazzone, un cambiamento drastico che ha reso i membri della comunità Marubo, degli esseri viventi fermi, immobili, privi di qualsiasi iniziativa, intenti solo a scoprire cosa accade nel mondo esterno attraverso uno schermo digitale.

Una rivoluzione che non porterà a nessun risultato se non a quello di uno shock emotivo e comportamentale, perché il progresso non si ferma e per quanto inarrestabile, rende le relazioni umane spesso prive di umanità.

fonte Adnkronos

foto https://www.nytimes.com/es/2024/06/02/espanol/starlink-internet-amazonia.html