Adolfo Urso (Foto Ansa)

Urso querela Foglio e Riformista. Fnsi: insofferenza per libertà di stampa e critica

Condividi

Un risarcimento da 250 a 500 mila euro. E’ la richiesta avanzata dal ministro Mimit Adolfo Urso ai giornalisti del Foglio e del Riformista perchè “leso nell’onore e nella reputazione” per articoli su “delicati temi di politica industriale” e per l’uso di un “nomignolo originale ma denigratorio”.
A darne notizia lo stesso quotidiano, precisando che il procedimento riguarda il direttore Claudio Cerasa e Luciano Capone. Ma riguarda anche Annarita Digiorgio e l’ex direttore del Riformista Andrea Ruggieri.

Sostegno Fnsi

La Fnsi ha espresso la sua solidarietà. “Iniziative di questo tipo sono il sintomo, l’ennesimo, dell’insofferenza di alcuni personaggi politici nei confronti della libertà di stampa e di critica. E fanno pensare che certa politica non capisca, o non voglia capire, neanche l’ironia”, ha scritto la federazione nazionale della stampa in una nota.