Top calcio social: Juve in vetta con la Coppa Italia, Dea in top5 con l’Europa League

Condividi

A maggio i bianconeri, freschi vincitori della Coppa Italia, riconquistano la vetta della graduatoria. Al secondo posto cala l’Inter, leader ad aprile grazie allo scudetto. Salgono al quinto posto i nerazzurri di Bergamo, capaci di conquistare l’Europa League

L’Internazionale cede il passo alla Juventus sulle principali piattaforme e sono i risultati sportivi più freschi – del post campionato di Serie A – a influenzare l’andamento social dei principali club calcistici.
Ad aprile era salita in vetta l’Inter, che con i festeggiamenti della vittoria del ventesimo scudetto aveva prodotto 54,2 milioni di interazioni e 119 milioni di video views, con la Juve staccata di circa venti milioni in tutti e due questi indicatori di performance.
A maggio, le cose sono cambiate con i bianconeri che hanno vinto la finale di Coppa Italia contro l’Atalanta, a sua volta vincente nella finale di Europa League del 22. In vetta così sono tornati i bianconeri, tradizionali dominatori della graduatoria dei club più attivi sulle varie piattaforme stilata per Primaonline da Sensemakers.

Effetto Coppa Italia, con la ‘follia’ di Max

A campionato concluso, quindi, la Juventus – con la finale del torneo accesa anche dalle clamorose gesta di ‘follia’ post agonistica Massimiliano Allegri – si è rimessa dietro nella classifica social Inter, Milan e Roma, dall’alto dei propri 50,9 milioni di interazioni e con 178 milioni di video views.
Nemmeno un mese dopo la super festa, i nerazzurri praticamente vedono dimezzate le proprie performance social, calando a 28,1 milioni di interazioni, con il Milan (terzo) che li supera per video views (56,2 milioni a 42,4 milioni).
Anche la Roma, peraltro, mostra un calo trasversale di volumi, con la media di interazioni per contenuto pubblicato diminuita abbastanza drasticamente (dalle circa 12.000 di aprile a solo 7.000 nel mese di maggio).

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Atalanta protagonista

Ma l’altro fenomeno del mese sono le prestazioni della Dea, salita al quinto posto con 11,4 milioni di interazioni. Il team di Giampiero Gasperrini conquista la partecipazione alla Champions League e l’attenzione social sorpassando il Napoli e quasi raggiungendo la Roma (11,8 milioni).
I nerazzurri di Bergamo, comunque, superano i giallorossi per video views (28 milioni a 24).

Da registrare che a maggio hanno guadagnato una posizione in classifica anche altri club: la Fiorentina, che molto ha fatto appassionare ( e tribolare) i propri fan, ma poi è stata battuta in finale di Conference League dall’Olympiakos; e poi anche il Cagliari, ‘salvato’ dal suo mitico trainer, Claudio Ranieri.

Serie B e dintorni

Le ultime tre posizioni della classifica di Sensemakers sono occupate da Sampdoria, Parma e Venezia, protagoniste nella seconda serie. I doriani alla fine sono rimasti in Serie B, sconfitti ai play off.
Mentre le altre due squadre citate sono state promosse in Serie A, con i lagunari, in particolare, che hanno vinto la finale dei play off contro la Cremonese. Per il Parma la notizia della matematica certezza della promozione è arrivata prima; ed il primo maggio ci sono stati i festeggiamenti dei giocatori e dei tifosi, che sono stati prontamente ripubblicati dalle varie piattaforme social del club.

Giugno? Promette una riaccensione dell’interesse sul calcio. C’è il calciomercato, ma soprattutto le partite degli Europei di calcio a trainare l’attenzione social sulla Nazionale (decima a maggio).

Best performing post: Chiesa e Bremer, Thuram e Giroud in evidenza

Il post top di area juventina, nettamente il più cliccato (oltre due milioni), è stato un video distribuito da TikTok che mostra Chiesa crossare per favorire il gol di Bremer contro la Roma. In casa Inter, invece, oltre 1,1 milioni i click su Instagram per Thuram padre e figlio in maglia nerazzurra. Infine, nella libreria dei ricordi più seguiti, il post dedicato a Olivier Giroud che lascia la squadra rossonera per chiudera la carriera negli States.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

Comunque sia, all’interno della classifica dei Best Performing Post delle prime tre squadre classificate, si osserva una presenza significativa di contenuti e di hashtag che rimandano al gioco ‘Brawl Stars’ fenomeno che le varie squadre di calcio stanno cercando di intercettare con lo scopo di approdare al meglio su piattaforme come TikTok, dominate dai più giovani per i quali questo videogioco sembra ormai di uso quotidiano.

Paid partnership: il Milan batte la Juve

Per le Paid Partnership il Milan si conferma il team che investe maggiormente in collaborazioni. Con i risultati migliori in termini di interazioni complessive sia su Facebook che, in particolare, su Instagram. Sia su Instagram che su Facebook, ma con numeri clamorosi in termini di interazioni complessive soprattutto sulla prima di queste piattaforme, spicca l’operazione ‘Where Rosso meets Nero”; main sponsor del club rossonero, Puma ha finanziato il rebranding della prima maglia ufficiale della squadra per la stagione 2024/2025.

IN CASO DI RIPRESA SI PREGA DI CITARE E LINKARE PRIMAONLINE.IT

La Juventus, invece, con EA Sports, firma le attività al secondo posto sia su FB che Instagram. La Fiorentina entra nel ranking di partnership IG grazie alla collaborazione con “Montezemolo” che si è occupato di disegnare capi in esclusiva per i giocatori del club.

NOTA-METODOLOGICA_Squadre-di-Calcio