Cannes Lions 2024, l’Italia comincia con sette leoni

Condividi

A Cannes la prima giornata del Festival dell’advertising sulla Croisette è passata in giudicato con la conferma del trend positivo degli ultimi anni. Già nelle prime categorie andate ad esito a fare incetta di premi LePub e Heineken, ma la lista delle vittorie ‘azzurre’ comprende anche altre agenzie e altri clienti.

Un oro, quattro argenti e due bronzi. Comincia bene per l’Italia l’edizione 2024 del Festival dell’advertising di Cannes. Un’edizione che ha fatto registrare un lieve calo del numero delle iscrizioni (26.753, -0,9%), con un saldo negativo più incisivo per quello che riguarda le partecipazioni italiane (440 progetti iscritti, -13,9%). Per adesso però, almeno in avvio di manifestazione, per la nostra compagine dell’advertising continua il trend vincente delle ultime edizioni.

Protagonista ancora una volta LePub Milan e premiato – in particolare – già nelle prime categorie andate ad esito, il progetto ‘Heineken Pub Museum’.

Un bronzo ad Heineken è arrivato anche per ‘Laundromatch (LePub Singapore).

Ma hanno ottenuto riconoscimenti anche ‘Coordown’ (Small New York e Indiana), Making Italy Green di E.On (BBDO Italy) e ‘Not a lonely journey’ di Biogen (VML Italy).

Coordown

E.On

Ma andiamo per ordine.

La raccolta di LePub per Heineken. E poi i premi a E.ON, Coordown, Biogen

‘Pub Museums’ vince un oro e un argento nella categoria Outdoor e si tratta di una campagna targata LePub Milano e Publicis Dublino.

Lo stesso progetto di valorizzazione museale (in maniera virtuale) dei pub storici irlandesi ha vinto un secondo argento nella categoria Audio & Radio. L’idea – con l’autocitazione dell’agenzia in sottofondo – è quella di far emergere il valore identitario di queste realtà e far ottenere ai gestori gli aiuti governativi destinati alle istituzioni culturali.

Nella categoria Outdoor l’Italia ha vinto un altro argento con ‘Make Italy Green’ di E.ON firmata da Bbdo Roma.

Un bronzo, invece, è arrivato con ‘Laundromatch’ di LePub Singapore è andato ancora ad Heineken, con l’operazione che in Corea ha valorizzato in maniera originale la partnership della marca di birra con la Champions League (con la visione dei match in notturna nelle lavanderie attraverso un qr code).

Altro ‘cliente’ premiato anche nelle passate edizioni, Coordown ha vinto un leone d’argento con la campagna ‘Assume that I can’, firmata Small e Indiana nella categoria Health& Wellness.  

La campagna ‘Not a Lonely Journey’ di Biogen e firmata da VML Italy ha vinto invece un argento nella categoria Pharma.