Cairo visita il Corriere dell’Umbria: Giornale dinamico, forte legame con i lettori

Condividi

Urbano Cairo, editore di RCS, accompagnato dal direttore generale News Italy di Rcs MediaGroup, Alessandro Bompieri è stato invisita ieri al Corriere dell’Umbia.

Accompagnato dall’editore, Francesco Polidori, ha visitato la sede centrale del quotidiano umbro ed è stato ricevuto dal direttore Sergio Casagrande e dall’amministratore unico, Marco Corridori.

Cairo, riporta il sito del Corriere dell’Umbria, ha voluto conoscere da vicino la macchina organizzativa del nostro giornale e si è complimentato con la redazione per “l’operazione di rilancio avviata con successo è segno di un giornale vivo e dinamico”.

Cairo – riporta il sito – ha apprezzato particolarmente il “forte ruolo del Corriere ricoperto nei suoi territori di appartenenza e il forte legame che si è evidentemente tornato a saldare con i lettori”. “I giornali – ha osservato – vivono un momento difficile, ma evidentemente ci sono ancora ricette che possono dare risultati incoraggianti”. “Avete la fortuna – ha aggiunto – di avere un editore appassionato e competente. Vi faccio i complimenti, vedo che state facendo un bel lavoro e ne sento parlare positivamente anche fuori dall’Umbria. Come detto siamo in un momento difficile, ed è importante, come state dimostrando, avere idee e riuscire a catturare l’attenzione anche con piccoli articoli, divertenti e sfiziosi. Siete sul territorio ed è fondamentale avere notizie che coprano tutti gli angoli delle vostre zone di diffusione anche con notizie ripeto piccole ma che interessano ai lettori”.

Il direttore Sergio Casagrande ha, quindi, mostrato all’editore Urbano Cairo la prima copia originale del Corriere dell’Umbria uscita in edicola il 18 maggio 1983 e il numero zero dedicato ai Ceri di Gubbio del 15 maggio dello stesso anno. Cairo si è interessato particolarmente alle nuove iniziative editoriali intraprese dal gruppo: dal Corriere Mag, il mensile di approfondimento del Corriere dell’Umbria, ai format Corriere Live, Corriere Forum e Corriere Meet; da Radio Corriere dell’Umbria ai magazine dedicati ai motori, ai viaggi e al buon bere.

“So che per il vostro quarantennale avete organizzato anche iniziative di grande successo: un giornale – ha sottolineato – che ha una lunga e importante storia alle spalle può sicuramente avere ancora un grande futuro avanti”.

Cairo si è brevemente intrattenuto anche con il direttore del settore commerciale e pubblicità del Gruppo Corriere, Vittorio Negrisolo e il responsabile della diffusione, Riccardo Sabbatucci e ha chiesto all’editore Francesco Polidori di mostrargli le sale della Corriere Academy.

Così come Rcs ha la la sua ‘Academy Rcs’, anche il Corriere dell’Umbria ha creato la ‘Corriere Academy’ focalizzata sul giornalismo locale e su questa Cairo si è particolarmente interessato.