L’impatto di Cariplo Factory nell’ecosistema dell’innovazione In Italia

Condividi

A otto anni dalla nascita, Cariplo Factory – l’hub di innovazione creato da Fondazione Cariplo nel 2016 – ha consolidato il suo ruolo di abilitatore virtuoso di processi di innovazione e facilitatore di progettualità tra soggetti orientati alla generazione di impatto sociale e ambientale. Tutte le iniziative implementate da Cariplo Factory nel corso del 2023 hanno ottenuto risultati positivi, in linea sia con le finalità di beneficio comune sia con i diversi ambiti individuati dal paradigma ESG – ambientale, sociale e di governance. Il processo di valutazione ha permesso di evidenziare come le attività abbiano contribuito anche al raggiungimento della mission di Cariplo Factory, ovvero la generazione di crescita sociale ed economica facendo leva sul talento e l’innovazione, aumentando l’occupabilità e favorendo la creazione di impresa. Questo è il quadro che emerge dalla Relazione d’Impatto recentemente approvata dal Consiglio di Amministrazione della società. Dal documento, sviluppato in collaborazione con il centro di ricerca Tiresia della School of Management del Politecnico di Milano, si evince che il modello di intervento proprietario di Cariplo Factory funziona e produce valore. Un sistema basato sulla realizzazione di percorsi di formazione esperienziale e di cultura aziendale orientata al cambiamento, programmi di accompagnamento imprenditoriale, progetti di open innovation e venture building, investimenti di Venture Capital e attività di supporto all’internazionalizzazione. Il tutto lavorando su tre assi principali: corporate, startup e talenti.  

“La vocazione di impatto di Cariplo Factory è iscritta nel nostro DNA e nella missione stessa che ci ha affidato Fondazione Cariplo al momento della costituzione: alimentare la crescita economica e sociale del Paese attraverso lo sviluppo di competenze e l’accelerazione dei processi di innovazione” – spiega Marco Noseda, Chief Impact and Strategy Officer di Cariplo Factory. – “Questa Relazione d’Impatto non è, ovviamente, uno strumento autoreferenziale, ma un documento che suggerisce molti spunti di riflessione e indicazioni utili a rendere più efficace e duraturo l’impatto derivante dalle nostre attività negli anni che verranno. Credo che i dati rilevati confermino come il nostro approccio sartoriale all’innovazione abbia il merito di portare la nostra società a un elevato livello di coinvolgimento, sia nei singoli progetti, sia all’interno delle imprese partner e clienti, innescando quel rapporto di fiducia fondamentale ad avviare processi di ripensamento dei tradizionali paradigmi di management dell’innovazione”.

Ottimi i risultati di una delle più importanti linee di intervento, quella che ha come obiettivo di coltivare idee e talenti. In particolare, per promuovere l’innovazione nell’interno ecosistema italiano, Cariplo Factory continua a offrire a studenti e giovani professionisti percorsi formativi e occasioni di networking su tematiche di frontiera. Un importante impegno per promuovere l’educazione e lo sviluppo professionale a favore dell’aumento dell’occupabilità. Sono infatti ben 1.834 gli individui raggiunti che hanno beneficiato della formazione di Cariplo Factory (2.303 ore in totale). Il 40% dei beneficiari di questa formazione, grazie alle nuove competenze e strumenti acquisiti, e al network a cui ha avuto accesso, ha migliorato la propria posizione lavorativa mentre il 79% dei partecipanti ha acquisito sufficienti competenze e conoscenze per effettuare una candidatura per una nuova posizione lavorativa.

Importante è stato anche il lavoro di advisory su innovazione e sostenibilità rivolto a grandi imprese e gruppi (45 in totale). La totalità delle aziende si dichiara “completamente soddisfatto” del supporto ricevuto da Cariplo Factory nelle attività di trasferimento tecnologico, apprezzando l’opportunità di coinvolgere i dipendenti a tutti i livelli organizzativi; dalle corporate interviste con le corporate, inoltre, emerge che le idee innovative sviluppate durante le progettualità, nel 50% dei casi, sono maturate in veri e propri progetti imprenditoriali.

Centrale nell’azione di Cariplo Factory, il lavoro svolto con e per le startup. Sono 2.063 quelle che hanno avuto l’opportunità di partecipare alle call di Cariplo Factory e oltre 5 i milioni di euro di finanziamenti collegati ai programmi di accelerazione e percorsi di crescita gestiti direttamente dalla società. Il 68% delle startup che è entrato in contatto con Cariplo Factory si ritiene soddisfatto del supporto ricevuto. Importante anche lo sviluppo di una maggiore conoscenza del mondo imprenditoriale e del suo funzionamento per il 35,5% degli imprenditori con cui l’hub di innovazione è entrato in contatto. Il 69% dichiara di aver ampliato il suo network di conoscenze e il 31% ritiene di avere avuto accesso a prodotti e/o servizi a cui altrimenti non avrebbe potuto accedere. Percorsi di crescita che hanno permesso alle startup di rafforzarsi, di consolidarsi, di poter assumere risorse o di poter attrarre ulteriori fondi: ammontano a 37 i milioni di euro in finanziamenti ricevuti dalle startup da investitori istituzionali.

Una quota significativa del merito della creazione di così tanto valore è dovuta anche alle iniziative di condivisione, conoscenza e scambio: 74 tra eventi e workshop per un totale di 3.400 partecipanti.  Queste occasioni di networking hanno generato un ulteriore risultato di rilievo: il 29% delle start-up coinvolte ha creato partnership con imprese. Cariplo Factory si pone, infatti, come finalità ultima lo sviluppo di un ecosistema orientato all’innovazione, in grado di connettere e creare sinergie tra imprese – tradizionali, hi-tech, sociali, culturali – startup, PMI, incubatori, acceleratori, università, centri di ricerca, scuole ed enti di formazione, investitori nel capitale di rischio.

Cariplo Factory si conferma anche un player dell’innovazione attento ai temi della sostenibilità e della Diversity & Inclusion. Grazie all’accordo con Climate Partner sono state azzerate tutte le 136 tonnellate di CO2 emessa nel 2023. E, a monte di questa azione, è stata approvata una policy interna volta a minimizzare consumi ed emissioni. Sempre durante l’anno è aumentata la presenza in organico di donne (passando dal 18,9% del 2022 al 30% del 2023) e di lavoratori under 30 e over 50 (passando dal 4% al 7%). Anche i dipendenti che hanno ricevuto un bonus aziendale sono passati dal 26% al 37%.

“La Relazione d’Impatto rappresenta per Cariplo Factory l’occasione di avviare un processo profondo di analisi interna e di revisione delle proprie procedure, oltre che un’opportunità di apprendimento e miglioramento. È fondamentale che la misurazione dell’impatto venga utilizzata come uno strumento in grado di migliorare l’efficienza operativa, la pianificazione strategica, l’accountability e la trasparenza” – afferma Riccardo Porro, Chief Operating Officer di Cariplo Factory. – “La misurazione del valore generato dalle nostre attività sottolinea le specificità di Cariplo Factory in quanto catalizzatore di relazioni abilitanti tra soggetti appartenenti a ecosistemi differenti, permettendo la contaminazione di intenti e competenze. Questo ruolo consente l’orientamento dei processi di innovazione verso la risoluzione di importanti sfide sociali, ambientali e tecnologiche. È una rotta molto chiara che vogliamo seguire nei prossimi anni”.