Sportivi social, Ancelotti batte Sinner e Rossi. Chiesa solo settimo

Condividi

Sensemakers stila la classifica di maggio degli sportivi italiani più social. Guidata dalla forza tranquilla di Carlo Ancelotti, allenatore vincente del potente Real Madrid, big incontrastato anche sulle piattaforme. La corsa di Sinner a diventare numero uno anche in questa graduatoria, il mito di Valentino ed il passaggio del testimone a Bagnaia…

Vince un personaggio globale, davanti ad altri due ‘eroi’ internazionali dello sport italiano. Al primo posto Carlo Ancelotti, fresco di trionfi ottenuti con il Real Madrid. Al secondo posto Jannik Sinner, che proprio ieri ha vinto ad Halle il suo primo torneo sull’erba avendo già le responsabilità conseguenti dal fatto di essere numero uno del ranking mondiale. E terzo Valentino Rossi, da tempo non più protagonista del Motomondiale, ma che rimane al centro della scena mediatica con la sua scuderia di campioncini (in erba e non solo) delle due ruote e come pilota automobilistico dell’Endurance.

Nello studio che Sensemakers ha dedicato al calcio e alle sue capacità di ingaggiare via social, un capitolo a parte finisce per costituirlo l’approfondimento sulla popolarità dei principali sportivi italiani, in cui i calciatori sono presenti nelle retrovie.

Podio globale e senza calciatori

Vince un coach. A maggio quindi tra gli sportivi italiani ingaggianti sui social a dominare la graduatoria è Ancelotti, fresco di vittoria nella ennesima Liga e, soprattutto, nella Champions League, battendo in finale l’outsider Borussia Dortmund.

Carlo Ancelotti (Foto Lapresse)

 ‘Carletto’ batte un mito fresco, Sinner, che lo scorso mese era stato fermo a lungo per infortunio. Ed un imperituro, Valentino Rossi, che comunque pare profilarsi come mito evergreen.

I calciatori? Arrivano dopo Carlotta Ferlito, ma il primo della lista (quinto, Leonardo Bonucci) non è più in attività. La forza social della MotoGp viene confermata dal sesto posto del campione del mondo Francesco Bagnaia detto Pecco, che però non ha ancora ereditato il carisma speciale del suo mentore Valentino.

Valentino Rossi (AP Photo/Alberto Saiz)

Federico Chiesa, primo tra i calciatori in attività, è solo settimo in questa classifica, arrivando dietro la ‘divina’ Federica Pellegrini, mentre Nicolò Fagioli, è famoso però per adesso più per le sue disavventure e la lotta alla ludopatia che per le prestazioni sul campo. Vedremo se il prosieguo degli Europei porterà ad una radicale trasformazione di queste preferenze ed equilibri.