Accuse di condotta anticoncorrenzale e critiche sulla qualità. Chi è il nuovo partner della Juventus

Condividi

Nuova partnership per la Juventus. Il club bianconero ha annunciato la collaborazione con il rivenditore online di articoli sportivi Fanatics. Oggetto dell’accordo dunque, la commercializzazione e la produzione del merchandising della società.

I dettagli della partnership

Stando ai termini dell’accordo, Fanatics opererà dalla propria sede in Italia in qualità di licenziatario del brand Juventus fino al termine della stagione 2034/2035. Questo il commento del Managing Director Revenue & Football Development della società Francesco Calvo: “Questa partnership ci consentirà di avvicinarci ai nostri tifosi in tutto il mondo, grazie alla distribuzione globale e ai nuovi investimenti che Fanatics realizzerà in accordo con la Juventus per sviluppare il nostro business e creare un’offerta di livello veramente mondiale per i nostri sostenitori”.

Chi è Fanatics: le accuse di pratiche commerciali aggressive

Fondata nel 2011, Fanatics ha all’attivo oltre 900 collaborazioni con organizzazioni sportive in tutto mondo tra cui UEFA, NFL, NBA, MLB, NHL, Comitato Olimpico Internazionale e Formula 1. Presente con oltre 2 mila punti vendita fisici, la compagnia è stata inoltre accusata di condurre pratiche commerciali aggressive. Alcuni concorrenti tra cui Panini, hanno avviato nel corso del 2024 azioni legali per denunciare la condotta anticoncorrenziale della società.

Le critiche sulla qualità: il caso Major League Baseball

Altre critiche arrivano invece dai consumatori, alcuni dei quali hanno giudicato i prodotti Fanatics di scarsa qualità. Tra questi anche alcune squadre della Major League di Baseball, che nel corso della stagione hanno criticato per estetica e vestibilità il modello Vapor Premier progettato dalla Nike e realizzato dalla compagnia – critiche condivise anche da diversi fan sui propri profili social – . I giocatori del Kansas City Royals si sono rifiutati di indossare i nuovi completi, salvo poi adeguarsi alla richiesta della Lega di indossare il nuovo modello. La stessa Lega ha però comunicato alle società che le maglie prodotte da Fanatics saranno revisionate in vista della prossima stagione.

Photo credit: Juventus.com