Insiede Out 2 sbanca il botteghino e fa ben sperare il cinema per gli incassi estivi

Condividi

La pellicola Disney-Pixar mette a segno il miglior debutto di sempre per un film d’animazione. Insieme alla campagna Mic ‘Cinema Revolution’ il grande schermo guarda in positivo ai prossimi mesi

‘Inside Out 2’ fa il botto al bottegnino. Dopo una partenza straordinaria da quasi 4 milioni (3.934.462 euro raccolti nelle anteprime di martedì 18 e al debutto ufficiale di mercoledì 19), il cartoon Disney e Pixar ha dominato nel weekend 20-23 giugno, portando a casa ben 12.792.412 euro (1.662.017 spettatori, 569 schermi con una media monstre di 22.482 euro).
Nella sola giornata di domenica 23, il film ha incassato 4.718.402 euro e giovedì, in cui si scontrava con la partita dell’Italia, ha comunque sfiorato i 2 milioni.
Il totale è 16.774.526 euro, gli spettatori sono 2.200.893: superare il dato finale del primo capitolo, che nel 2015 raccolse 25 milioni, sembra una formalità.

Record macinati

Il film della Pixar ha superato l’esordio di Shrek 3 del 91%, ed è secondo solo ad Avengers: Endgame come miglior debutto non nazionale di sempre.
I dati Cinetel riportano inoltre il miglior debutto dell’era post-pandemica (superando Spider-Man: No way home del 34%) e inoltre il miglior debutto in assoluto nel mese di giugno.
Tra gli altri record, il miglior incasso dell’anno, con il miglior primo weekend degli ultimi quattro anni. Per tornare a qualcosa di simile dobbiamo tornare al mondo pre-pandemico con il successo di Tolo Tolo, che però uscì a Capodanno. Miglior risultato per un’animazione.
Non solo: si tratta del miglior risultato del film in tutta Europa, secondo miglior debutto nei mercati internazionali (esclusi gli Stati Uniti). Meglio dell’Italia ha fatto soltanto il Messico.

“Film come Inside Out 2 fanno bene all’industria del cinema perché creano aggregazione e restituiscono al pubblico di ogni età il senso della magia del cinema, luogo unico di intrattenimento e cultura”, è il commento di Mario Lorini, presidente dell’Associazione Nazionale Esercenti Cinema.
“Un successo che riporta ottimismo e fa ben sperare per un’estate ricca di titoli importanti”, ha aggiunto.

La campagna estiva del Mic

E a proposito di proiezioni estive, del probabile effetto traino del film Disney potrebbero beneficiare anche le altre pellicole, in particolare per quelle protagoniste di ‘Cinema Revolution’.
Promossa dal Ministero della Cultura, la campagna dal 14 giugno al 14 settembre garantisce l’accesso alla sola a soli 3,50 euro per i film italiani ed europei.
Nei primi 10 giorni i dati sono positivi e hanno già superato i dati 2023 (+56,7%) e 2022 (+130,8%), in positivo anche rispetto alla media del triennio pre-pandemia del 33,3%.

Plauso da Lucia Borgonzoni, sottosegretaria Mic. “La potenza di film che sanno catturare l’attenzione degli spettatori e l’efficacia dell’iniziativa ‘Cinema Revolution’ si dimostrano ancora una volta un connubio perfetto per la piena ripartenza delle sale”.
“Siamo da sempre convinti sostenitori dell’opportunità di allungare la stagione con titoli forti in uscita anche in estate e dell’importanza di sostenere l’offerta delle sale con una vigorosa campagna di comunicazione”, ha concluso.