Pietro Labriola (foto Ansa)

Tim, Labriola: possibili acquisizioni nel ramo Enterprise

Condividi

Tim aperta ad acquisizioni nel ramo enterprise. A lasciarlo intendere l’amministratore delegato, Pietro Labriola, all’evento Telco per l’Italia.
Nel ramo enterprise “vogliamo giocare un ruolo” anche “eventualmente attraverso nuove acquisizioni”, ha spiegato. “Della nuova Tim, ha puntualizzato poi, tutti parlano come se fosse un’azienda consumer ma il 70% dell’Ebitda e della cassa vengono da Brasile ed Enterprise, che sono segmenti ad alta redditività”.

Labriola: tracciamo da protagonisti strada

Parlando del cambiamento che aspetta Tim, con lo scorporto della Rete, Labriola ha detto: “in uno scenario in cui sono necessari sempre più investimenti, ma allo stesso tempo gli operatori si continuano a confrontare con una pressione sui prezzi senza uguali e regole stringenti e sbilanciate, abbiamo scelto di tracciare la strada dell’evoluzione del settore da protagonisti”.

Il business della rete si sta separando dai servizi e “nei primi 3-4 anni sarà private, non quotato in Borsa” con il picco investimenti che bruceranno cassa, ha aggiunto ancora. Dopo “immaginando che si vada verso una rete unica, sarà un business con un rendimento a medio-lungo periodo garantito e attrattivo per gli investitori”.

Ottimismo per Sparkle

Labriola ha parlato del possibile arrivo di una nuova offerta del ministero dell’Economia per Sparkle, la società dei cavi sottomarin. “Ho sempre detto che sono ottimista”, ha spiegato.
A una domanda sui tempi per la vendita del 3% di Inwit, Labriola risponde: “noi siamo sempre stati rapidi” mentre sulla conversione delle azioni di risparmio e se sia ancora in programma dice: “facciamo un passo alla volta”.