Italiani e sport: i più amati e guardati, il rapporto con la tecnologia

Condividi

Mentre gli appassionati di sport di tutto il mondo seguono il ricco calendario di eventi sportivi in programma quest’estate, una nuova ricerca commissionata da Ibm rivela che il passaggio generazionale in atto mette in luce un gradimento sempre maggiore delle esperienze guidate dalla tecnologia sulle modalità di fruizione dello sport.

Lo studio internazionale, condotto da Morning Consult e segnalato da Adnkronos, raccoglie le opinioni di oltre 18.000 appassionati di sport in 10 Paesi per approfondire il modo in cui seguono e vivono le manifestazioni sportive, comprese le dirette, gli highlight e le sintesi, nonché per rilevare le loro preferenze per il futuro. I risultati confermano che i tifosi danno la priorità a contenuti sportivi digitali più personalizzati e che consentono di risparmiare tempo, e la maggioranza riconosce l’impatto positivo che tecnologie come l’intelligenza artificiale (AI) avranno su queste esperienze.

Sport più amati

E’ interessante notare che gli appassionati di sport italiani intervistati abbiano confermato di apprezzare il calcio, che si mantiene al primo posto con il 77% delle preferenze, seguito dalle Olimpiadi (51%), dal tennis (47%), dalla Formula 1 e Motorsport (44%), basket (21%), golf (3%). È evidente come, in questo ambito di ricerca, il tennis sia attualmente più seguito della Formula 1. Gli appassionati italiani preferiscono seguire lo sport attraverso i canali più tradizionali: a casa soli (63%), a casa in compagnia (55%), di persona live (14%). I giovani tra i 18 e i 29 anni preferiscono seguire gli eventi sportivi a casa, in compagnia; mentre gli adulti dai 30 anni in su preferiscono godersi gli eventi da soli.

Dove gli italiani seguono gli sport

La Tv si conferma lo strumento preferito (68%), seguita dai dispositivi mobili (16%), e dal pc, laptop (10%). In termini di nuove tecnologie, l’AI generativa è particolarmente apprezzata dai giovani tra i 18 e i 29 anni (41%), che la sfruttano per un maggiore coinvolgimento, soprattutto per gli aggiornamenti in tempo reale (25%), i contenuti personalizzati (24%), l’interfaccia vocale (22%), i pronostici (21%). In generale, gli italiani intervistati hanno espresso apprezzamento anche per l’impatto positivo delle nuove tecnologie in ambito sportivo, nelle diverse aree: analisi dei dati (55%), Var (53%), occhio di falco (50%), dispositivi indossabili (49%), realtà virtuale (44%), realtà aumentata (43%), AI (42%).

Sport e tecnologia

La tecnologia ottiene un particolare apprezzamento da parte degli italiani anche per la capacità di impattare positivamente anche in altri ambiti delle discipline sportive: riabilitazione post-infortunio (69%), strategia di gioco (65%), allenamento (64%), prevenzione degli infortuni (62%), scoperta e ingaggio di nuovi talenti (52%), coaching (50%), coinvolgimento dei fan (49%). In termini di preferenze e abitudini, la ricerca conferma l’interesse dei tifosi italiani per seguire gli eventi sportivi live: calcio 58%, Olimpiadi 42%, F1 34%, tennis 33%. Sono apprezzati anche gli highlight degli eventi sportivi attraverso i social media: calcio 20%, Olimpiadi 11%, tennis 10%, F1 8%.