Costante (Fnsi): inderogabile nuova legge che tuteli il giornalismo

Condividi

Servono strumenti legislativi “deguati” per affrontare le nuove sfide dell’informazione, chiede la segretaria Fnsi. Parlamento e governo, aggiunge, tutelino il settore

“Inderogabile mettere mano ad una nuova legge sull’editoria”. Lo afferma la segretaria generale della Fnsi, Alessandra Costante, in una nota.
“Pensiamo che l’informazione di qualità e l’informazione professionale debbano trovare una forte tutela ed un fortissimo sostegno da parte del parlamento italiano e del governo”, ha spiegato.
“Lo scorso anno la Fnsi ha proposto, tra le altre cose, un bonus informazione per gli abbonamenti online. Ma ha anche chiesto una riforma delle leggi che governano l’informazione perché non sono più adeguate e fotografano un mondo che non esiste più”.

“Abbiamo davanti sfide fondamentali per la sopravvivenza dell’informazione libera, autorevole e professionale, ma per vincerle abbiamo la necessità di strumenti legislativi adeguati”.
“Non possiamo che accogliere con favore la proposta degli editori, se parte dalla necessità di tutelare e rilanciare l’autorevolezza, l’autonomia e l’indipendenza dei giornalisti e dei media”, ha ooncluso.