Fanpage.it su “Gioventù Meloniana”: si dimette caposegreteria di Lucaselli e Pace lascia l’incarico

Condividi

Dai giovani Fdi anche minacce alla Schlein. PD: Meloni non faccia finta di nulla

“Duce, duce, duce”, “Sieg heil!”. Cori razzisti e antisemiti, inni al Duce e al nazismo, saluti gladiatori, nostalgie fasciste. Dopo le due puntate dell’inchiesta di Fanpage.it ‘Gioventù Meloniana’ sul movimento giovanile di Fratelli d’Italia, arrivano le prime conseguenze e dimissioni.

Flaminia Pace, presidente del circolo pinciano della giovanile di Fratelli d’Italia, lascia il Consiglio Nazionale dei Giovani. Lo ha annunciato lei stessa con una lettera, parlando di “motivi personali”. La notizia è stata anticipata da la Repubblica.

Pace, una delle giovani leve di Fratelli d’Italia, attiva a Casa Italia, circolo di Fratelli d’Italia da lei fondato, faceva parte della Commissione affari europei e cooperazione al Consiglio nazionale giovani. Nel primo video di Fanpage.it su Gioventù Nazionale, realizzato dal team Backstair grazie a una giornalista di fanpage infiltrata per mesi, viene ripresa Flaminia mentre parla dei fondi del Servizio civile universale, indicato come fonte di finanziamento della militanza: “Dal prossimo anno avremo un altro tipo di entrata che ci deriverà dal servizio civile, i soldi vengono dallo stato, a ogni ragazzo per fare questo volontariato vengono dati 500 euro al mese. Che dobbiamo fare però per fare servizio civile? Nulla. Dei 500 euro si gradisce una buona offerta”.

Ieri sera, a un evento pubblico al Monk, Fanpage.it ha presentato la seconda puntata dell’inchiesta. Nel nuovo filmato viene ripresa ancora Pace, questa volta mentre insulta pesantemente la senatrice di Fratelli d’Italia Ester Mieli, perché ebrea, figlia di un sopravvissuto all’Olocausto. “La cosa più bella – dice Flaminia Pace ridendo – è stata ieri a prendersi per il culo sulle svastiche e poi io che avevo fatto il comunicato stampa in solidarietà a Ester Mieli…”.

Le parole offensive su Ester Mieli non sono passate inosservate. Giovanni Donzelli ha condannato le parole emerse dal video: “Ribadiamo: nessuno spazio in Fratelli d’Italia per razzisti, estremisti e antisemiti. Sono inaccettabili, nonostante le modalità con cui sono state carpite e divulgate, le frasi che si sentono in filmati diffusi oggi che riprendono militanti del nostro partito usare un linguaggio incompatibile con i valori di riferimento del nostro movimento politico. Solidarietà alla senatrice Ester Mieli per gli insulti che le vengono rivolti. Fratelli d’Italia interverrà con grande fermezza nei confronti dei responsabili”, ha scritto in una nota diffusa ieri sera il deputato e responsabile organizzazione di Fratelli d’Italia.

Elisa Segnini Bocchia di San Lorenzo con Giorgia Meloni

E si dimette la caposegreteria della deputata Lucaselli

Inoltre, secondo quanto riporta Adnkronos, si è dimessa oggi Elisa Segnini Bocchia di San Lorenzo, la caposegreteria della deputata Ylenja Lucaselli, finita anche lei coinvolta nell’inchiesta l’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale, il movimento giovanile del partito di Giorgia Meloni. “Elisa ha preso atto” della vicenda che la vede coinvolta “e in attesa di verifica – spiegano fonti di FdI all’Adnkronos- si è dimessa dal ruolo di caposegreteria” della parlamentare di Fratelli d’Italia.

Elisa Segnini Bocchia di San Lorenzo (foto Linkedin)

Pd a Meloni: “Che aspetta a intervenire?”

“L’inchiesta di Fanpage su Gioventù Nazionale ha fatto emergere ancora una volta il problema fascismo dentro Fratelli d’Italia” scrive il Pd sui social. “La premier Giorgia Meloni non può più fare finta di nulla di fronte all’apologia del terrorismo nero, ai cori razzisti, alle frasi xenofobe e antisemite”. “Non può far finta di nulla di fronte alla violenza verbale, compresa quella verso la nostra segretaria Elly Schlein. Qui non si tratta di ‘pochi militanti’, ma di un movimento in cui per molti la nostalgia del ventennio è all’ordine del giorno. Presidente Meloni, che aspetta a intervenire?”.

Dai giovani Fdi anche minacce alla Schlein. PD: Meloni non faccia finta di nulla

Giorgia Meloni “non può far finta di nulla di fronte alla violenza verbale, compresa quella verso la nostra segretaria Elly Schlein”. Lo denuncia il Pd sui social riportando lo scambio contenuto nell’inchiesta Fanpage in cui uno dei responsabili del circolo Pinciano dice sulla segretaria dem: ‘Quella testa di cavolo che se potessi vederla impalata lo farei molto volentieri’. E Flaminia Pace risponde: ‘Pure noi’.

Crosetto: in FdI non c’è spazio per tali persone

“Voglio esprimere la mia totale solidarietà e vicinanza alla senatrice Ester Mieli, vittima di offese intollerabili, che non possono passare sotto silenzio. Nel partito di cui sono stato con orgoglio uno dei fondatori non può esserci spazio per persone, parole e pensieri come quelli che ho ascoltato. Vanno presi provvedimenti immediati ed esemplari come ha già ha preannunciato la dirigenza FdI. È imperativo reagire con durezza. Scusa, Ester, a nome di tutti noi”. lo scrive il ministro della Difesa, Guido Crosetto, commentando la nuova inchiesta di FdI sui giovani di Fratelli d’Italia.