Euro 2024, ironia dei media internazionali sulla disfatta Azzurra contro la Svizzera

Condividi

Con toni più o meno sarcastici, la sconfitta a Berlino contro la Svizzera ha conquistato spazio sulle home page dei siti internazionali. Rimarcando che gli azzurri scendevano in campo da campioni in carica

Non solo sui media italiani. L’eliminazione degli Azzurri dagli Europei di Calcio – con due goal incassati dalla Svizzera agli ottavi – ha guadagnato largo spazio sui media sportivi internazionali.

“L’Italia in ginocchio”, “Arrivederci, Italia”, “Delusione Italia”. Tra toni più o meno sarcastici, dal sito della tv della svizzera italiana, a quelli dei quotidiani spagnoli, francesi e britannici l’accento è sulla mediocre prestazione della nazionale, che alla competizione si presentava da campione in carica.
“I campioni in carica sono giustamente eliminati da una grande Svizzera. Esempio di impotenza di Spalletti”, scrive As, mentre Marca titola “la Svizzera abbatte i campioni” e sottolinea che l’Italia lascia l’Europeo con gran tristezza e senza alcuna gloria”.

“La Svizzera ha surclassato l’Italia per andare ai quarti e ha messo fine ai tormenti di Spalletti”, è la sintesi del britannico Guardian, secondo cui la squadra azzurra “sorprendentemente debole può aspettarsi un’accoglienza calorosa al ritorno… e non in senso positivo”.
“I campioni in carica dell’Italia hanno salutato l’Europeo, la Squadra Azzurra ha deluso su tutta la linea, mentre gli svizzeri hanno impressionato con grande impegno e si sono meritati il biglietto per i quarti di finale”, si legge sulla Bbc.
“Italia in ginocchio” lo scrive Rsi Ch. “Altro che azzurro, guardatelo bene. Il cielo è rossocrociato sopra Berlino!”, con un richiamo alla finale del 2006 che aveva incoronato gli azzurri campioni del mondo.

Scelta dal sapore cinematografico per Bild che scrive ‘Apokalypse Ciao’, parlando di una sconfitta ingloriosa. “Questa prestazione non è stata degna di un campione in carica!”, ha rincarato la dose il media tedesco. “Gli italiani sono stati dominati dagli svizzeri per tutta la durata della partita, creando poche vere occasioni”.