‘L’amico frank’ vince il concorso Socially Correct per contrastare la Mala Movida a Roma

Condividi

La sala della Protomoteca in Campidoglio ha ospitato la premiazione del XVI concorso Socially Correct, evento annuale dedicato alla comunicazione sociale che ha messo al centro il tema della ‘mala movida’ a Roma. L’edizione di quest’anno, intitolata ‘Notte brava. Una movida sicura per tutte e per tutti’, è stata promossa dall’Associazione ‘Paolo Ettore- Socially Correct’ con il supporto dell’agenzia Saatchi & Saatchi e della direzione Comunicazione istituzionale di Roma Capitale.

L’edizione 2024 celebra il connubio tra creatività giovanile e impegno sociale, grazie all’impegno della Fondazione Festival dei due mondi che per anni ha ospitato l’evento a Spoleto mentre quest’anno per la prima volta trova spazio nella Capitale.

La vincitrice di questa nuova edizione è la campagna ‘L’amico frank & il drunk Friend Rescue Kit’, ideata da Rebecca Geri e Camilla Pietrosanto, due studentesse della NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Roma che propongono un approccio ironico e divertente senza creare sensi di colpa.

Il personaggio di Frank, un amico immaginario che esagera con l’alcol, diventa un mezzo attraverso il quale i ragazzi possono riflettere sul proprio comportamento in maniera leggera ed efficace, assumendo consapevolezza.

Il kit comprende una scatola in cartone riciclato, per ridurre l’impatto ambientale e contiene strumenti e consigli per gestire situazioni di emergenza legate all’abuso di alcol.

Il fenomeno della ‘mala movida’ è diventato un problema crescente a Roma, con l’abuso di alcol e droghe tra i giovani e comportamenti spesso aggressivi che compromettono la sicurezza pubblica. Il sindaco Roberto Gualtieri ha infatti da poco emesso una ordinanza che impone la chiusura anticipata dei minimarket durante i fine settimana e ha intensificato i controlli nelle zone più gettonate dai giovani, come Campo de’ Fiori, Ponte Milvio, San Lorenzo e Trastevere.

I dati del Dipartimento delle politiche antidroga sono preoccupanti: il 28 % dei ragazzi tra i 15 e i 19 anni ha usato sostante stupefacenti, con un aumento importante rispetto al 2021.

Preoccupa anche l’abuso di alcol, infatti, il 78% degli adolescenti (quasi 2 milioni) ne sono consumatori.

Alla luce di queste statistiche, la campagna 2024 mira a sensibilizzare un target di giovani tra i 12 e i 18 anni.

“Oggi celebriamo un importante incontro tra creatività e comunicazione sociale” ha commentato Pierluca Tagariello, direttore della comunicazione istituzionale di Roma Capitale. “Grazie alla memoria di Paolo Ettore e alla collaborazione con Roma Capitale, siamo in grado di promuovere un cambiamento positivo attraverso le idee innovative dei giovani”.

La cerimonia di premiazione ha segnato un passo avanti nella lotta alla ‘mala movida’ a Roma, mostrando come la collaborazione tra istituzioni e giovani possa generare soluzioni efficaci per il benessere e la sicurezza della comunità.