Tim cede la rete a Kkr. Giorgetti: primo passo verso soluzione problemi storici

Condividi

Dopo oltre due anni di lavoro arriva a conclusione l’accordo per la separazione di infrastruttura e servizi. Labriola: “noi primi in Europa”

Dopo anni di trattative e attese, Tim perfeziona la cessione della Rete al fondo usa Kkr. L’operazione, spiega nel dettaglio una nota del gruppo Tlc, è avvenuta attraverso il “conferimento in FiberCop (società controllata al 58% da Tim) del ramo d’azienda che comprende l’infrastruttura di rete fissa e le attività wholesale, e la successiva acquisizione dell’intero capitale di FiberCop da parte di Optics BidCo, società controllata da Kkr”.

L’operazione valorizzata fino a un massimo di 22 miliardi di euro, compresi gli earn out, conferma una nota. Evidenziando come, tra gli altri dati, l’accordo “permette a TIM una riduzione dell’indebitamento finanziario in linea con quanto già comunicato al mercato” e che l’organico totale di Tim scende da 37.065 a 17.281 persone.

Labriola: punto di partenza per nuove sfide

“Primi in Europa, abbiamo scelto di separare l’infrastruttura dai servizi, per garantire lo sviluppo migliore, sostenibile e più rapido possibile”, ha commentato l’ad di Tim, Pietro Labriola, al closing della cessione di Netco, parlando di un traguardo che “è anche un nuovo punto di partenza” e dell’intenzione di Tim di restare punto di riferimento in Italia.
“Il perfezionamento dell’operazione con Kkr e Mef, ha ricordato, è frutto di due anni e mezzo di lavoro, che sono serviti a riallineare la gestione ordinaria di Tim e a individuare quelle soluzioni, industriali e finanziarie, che ci permetteranno di affrontare le prossime sfide che abbiamo davanti” ha aggiunto.

Giorgetti: primo passo verso soluzione problemi storici

“Il closing di oggi è il primo pezzo di un puzzle della soluzione degli storici problemi di questo paese e un passaggio chiave per riassetto del sistema telecomunicazioni italiano”. Ad affermarlo in una nota è il ministro dell’economia Giancarlo Giorgetti sul perfezionamento della cessione di Netco a Kkr. “Il governo – sottolinea – interviene in un settore strategico, con una grande operazione di politica industriale che, tra l’altro, mette in sicurezza Tim e i suoi lavoratori”.