Alexander Koch, amministratore delegato di Heineken Italia

Condividi


Il Gruppo Heineken, produttore internazionale di birra, ha annunciato la nomina di Alexander Koch in qualità di amministratore delegato per l’Italia. A partire dal 1° agosto 2024, come riporta un comunicato stampa, il manager prende il posto di Wietse Mutters, che ha guidato la divisione italiana per quattro anni.

Entrato in Heineken nell’ottobre del 1997 come tirocinante in Commercial Management, Alexander Koch è stato direttore commerciale di Bralirwa (Ruanda) dal 2007 al 2011 per poi passare, dal 2011 al 2015, a direttore marketing di Athenian Brewery (Grecia) e diventare amministratore delegato di Brassivoire, dove ha curato l’ingresso nel mercato della Costa d’Avorio. Ad agosto 2018 viene nominato direttore commerciale di Heineken Vietnam, dove nel 2020 diventa amministratore delegato. Sotto la sua guida, nonostante il contesto esterno volatile e turbolento, Heineken Vietnam è cresciuta ulteriormente, rafforzando la sua posizione, fino a diventare il leader di mercato, grazie a un portafoglio molto più ampio e alla strategia di crescita dei marchi.

Alexander Koch raccoglie il testimone di Wietse Mutters, che lascia l’Italia per per diventare amministratore delegato Heineken Vietnam. Nei quattro anni in cui ha ricoperto il ruolo, Wietse Mutters ha ulteriormente rafforzato la posizione di Heineken sul mercato italiano, incrementando la quota, il fatturato e l’utile operativo. Ha sviluppato il portafoglio di Heineken Italia e ha introdotto innovazioni, rafforzando marchi locali come Ichnusa, Birra Messina e Birra Moretti. Ha diretto la trasformazione digitale di Partesa e consolidato la cultura vincente dell’azienda, concentrandosi sulla crescita della Leadership organizzativa e dell’Empowerment.