Il voto francese arriva in Vigilanza. Floridia: chiesta relazione urgente all’ad Sergio

Condividi

Il 16 luglio, l’ufficio di presidenza della bicamerale si occuperà anche della copertura sulle elezioni francesi. “Buco” inconcebile per il servizio pubblico, dice la presidente della commissione. Invitando a cercare resposabilità “più in alto”, oltre alle dimissioni della vicedirettrice Baldi. Rai: invio della relazione entro venerdì

La mancata copertura dell’elezioni in Francia sulla Rai, che da ieri agita il servizio pubblico – con un più che scontato coinvolgimento della politica – arriverà in Vigilanza.
A comunicarlo, ripresa dalle agenzie, la presidente della bicamerale, Barbara Floridia, chiamando in causa anche l’ad Rai, Roberto Sergio, al quale ha richiesto una relazione “urgente e dettagliata” sull’accaduto.

Barbara Floridia e Roberto Sergio (foto Ansa)

Rai questione quotidiana

“Ho convocato un ufficio di presidenza della commissione di vigilanza per il prossimo martedì 16 luglio, prima data utile anche visti i lavori parlamentari”, ha spiegato.
“Lì verranno affrontate le richieste dei vari gruppi e l’organizzazione dei lavori per occuparci di queste e delle altre vicende che riguardano la Rai. Le questioni che riguardano la RAI si stanno sovrapponendo con cadenza quotidiana”, ha aggiunto Floridia

L’omissione di quanto accaduto in Francia con le elezioni con le dimissioni di uno dei vicedirettori di Rai News (Ida Baldi, ndr), ha rimarcato “evidenzia che le responsabilità devono essere cercate più in alto”. “Non è concepibile che un evento globale come le elezioni francesi vengano seguite molto più approfonditamente dalle TV private piuttosto che dal servizio pubblico”.
“Ma questo è solo uno dei temi e delle questioni che riguardano la RAI in giorni cruciali come questi, a pochi giorni dalla presentazione dei palinsesti e alla vigilia di un rinnovo del Consiglio di Amministrazione su cui pende la spada di Damocle del Media Freedom Act europeo”, ha aggiunto.

Relazione “urgente” dall’ad Sergio

In vista dell’incontro, Floridia ha appunto fatto sapere di aver chiesto all’ad Rai “una relazione urgente e dettagliata rispetto all’atteggiamento tenuto dall’azienda la sera dei risultati delle elezioni francesi”, per “poter esporre il contenuto della relazione a tutti i membri della commissione di vigilanza”.
“Al netto delle spiegazioni fin qui giunte, ha ribadito la presidente – in quota 5 Stelle – è del tutto inconcepibile che il servizio pubblico si sia reso protagonista di un simile “buco” proprio nelle ore cruciali di un evento globale seguito dai media di tutto il mondo e che ha trovato ampia copertura sulle Tv private italiane”.

Rapida, da Viale Mazzini è arrivata una riposta alla richiesta, con la conferma – scrive Ansa – che la relazione verrà inviata entro venerdì 12 luglio.